A San Martino, ogni botte si fa vino

Il calendario ci ricorda che arriva una festa del tutto particolare, San Martino, che coincide con l’apertura delle botti che accompagneranno degnamente la festa del vino.

In questa occasione arriva la VIII edizione de “La Notte di San Martino” a Montauro centro storico, organizzata dall’instancabile Pro Loco di Montauro.

A partire dalle ore 17.00 ci sarà l’apertura di “Mostre d’Arti Visive”: all’interno di Palazzo Spadea, esposizione di lavori artistici che richiamano i colori e le sfumature autunnali, l’enogastronomia, i borghi, il paesaggio rurale, la cultura calabrese, Montauro, la libertà creativa. A seguire apertura fiera dell’artigianato, in piazza Rossi Milano, fiera che in ogni edizione ha stupito i presenti con diverse creazioni originali e che anche quest’anno sarà protagonista e rappresenterà quella parte di Calabria che vuole riportare alla luce antichi mestieri. A portare allegria per le vie principali e le 3 piazze del centro storico (Piazza Rossi Milano, Piazza Zanardelli e Piazza San Pantaleone) ci saranno sfilate musicali con Street Band e con il Gruppo “Mata e Grifone” di San Costantino Calabro (VV).

Alle ore 18.00 apertura Fiera Enogastronomica: quest’anno il “progetto gastronomico” è stato arricchito e migliorato e sin dalle prime edizioni ha ricevuto lodi per l’offerta vasta e di qualità, riportando in un unico giorno tutti i prodotti tipici della nostra tradizione, cucinati sul posto. La proposta dell’ottava edizione prevede gli stand, situati nelle botteghe con i seguenti prodotti: zeppole, calzoni, castagne, salsiccia, porchetta, morzello, polpette fritte, baccalà fritto, dolci tipici, pignolata e naturalmente vino rosso e bianco novello. Ci saranno anche esibizioni di band nella piazza centrale, ovvero Piazza San Pantaleone, splendida cornice con la Chiesa matrice che fa da sfondo. I gruppi sono i “Rewanax” e i “Sabatum Quartet”. A chi ci chiede cos’è “La Notte di San Martino” rispondiamo semplicemente di venire, vedere e divertirsi insieme a noi.

I pareri positivi sono stati tanti sin dalla prima edizione del 2010 e le critiche costruttive ci hanno aiutato e invogliato a migliorare e andare avanti. “Non è un lavoro facile”. Promuovere la propria terra è il fine di ogni proloco, viviamo in un periodo non facile ma forse proprio per questo riusiamo a tirare fuori il meglio. La Pro Loco è un’associazione turistica no profit e tutti i collaboratori svolgono un “lavoro” molto importante che occupa l’intero anno, la gratificazione sta nel vedere il proprio borgo resistere al tempo e riaccendersi di speranze con spirito di unione sociale.

“La Notte di San Martino” è l’evento principale e per dare un senso maggiore di “montauresità” vengono coinvolte tutte le associazioni del nostro comune. Ognuno potrà “mettere in mostra” i punti di forza del proprio settore (musicale, gastronomico, artistico ecc…). Molte sono le recensioni che si trovano nel web, su siti nazionali, che mettono a confronto varie sagre e varie manifestazioni delle città italiane, questo per noi è motivo di vanto, perché significa che ci stiamo ritagliando il nostro spazio per dare visibilità a Montauro. Non ci resta che ricordarvi di non prendere impegni per sabato 11 novembre 2017, di venire a Montauro (centro storico) per rivivere il sapore della festa con “La Notte di San Martino” VIII edizione.

Per informazioni: https://www.facebook.com/lanottedisanmartinomontauro/